L'ultimo favore

di Paolo Orlandini

Quando i miei occhi si chiuderanno per l’ultima volta stanchi,
non dimenticare come ho vissuto e quello a cui ho creduto.
Trovandoti di fronte al mio viso fisso e ai miei palmi bianchi,
lasciami fantasticare sulla tua faccia un bel sorriso paffuto.
Spero che tu mi abbia già detto tutto quello che volevi,
che non sei qui per stupidi rimorsi, haimè, più longevi.

Sii coerente coi miei più semplici pensieri,
non scordarti proprio adesso di chi ero ieri.

Per favore, non portarmi in un luogo in cui non ho mai creduto,
faresti un torto anche al tuo credo, lascia libera la mia anima.
Non sono mai stato cristiano credente, il tuo Dio mi ha perduto,
anche se io ormai sono lontano, la penso sempre come prima.
Sostienimi a far sì che non si profani il mio robusto ideale,
cerca di tenermi lontano dall’ordinario, religioso, funerale.

Taci in cuor tuo ogni preghiera, sussurrala nella tua camera,
quando sarai solo, prima di prender sonno questa lunga sera.

Accompagna i miei titoli di coda con una musica festosa,
posa sul mio petto una lucente, chiassosa e fragrante rosa.
Bevi alla mia vita che è andata e curati della tua, che ti chiama;
goditi ogni momento, rimani sereno, sii umile e rifuggi la fama.

Per favore, non lasciare che i vermi mi rosichino,
non permettere che mi interri un gelido becchino.
Che questo fuoco mi bruci in cenere, che io sia al vento come vela;
impastami ai colori più sgargianti, poi stendimi come olio su tela.

Solo così mi avrai fatto l’ultimo favore,
solo così riposerà in pace il mio cuore.

Paolo Orlandini - 18-10-2004 (alla morte di nonna Mercede)


Tutti i diritti sono riservati : è vietato l'utilizzo dei testi per qualsiasi scopo.




Questa prosa è stata ripresa dai seguenti siti web:
magicaluna.com (è curioso che Luna sia anche a casa mia...)



| Info | Copy | Contatti | F.A.Q. | Statistiche | Motore di ricerca interno | Mappa | TOP100 | Directory |
dal 2004 Visibilmente.com powered by Paolo Orlandini - Tutti i diritti sono riservati - è vietata la riproduzione totale e parziale.